Lettera Aperta per ogni Palazzo di ogni Potere - federicoparrapoiesis

Vai ai contenuti

Menu principale:

Lettera Aperta per ogni Palazzo di ogni Potere

Lettere dal mondo

Il signore che abita l’attico del nostro palazzo è il sindaco del nostro piccolo comune,
indi per cui è anche amministratore di questo piccolo condominio.
Ed è grazie a lui, che il nostro giardino è così curato e
le aiuole che lo circondano sono piene di fiori.
Anche le luci dei lampioni che illuminano i vialetti per condurci a casa,
non sono mai spente e se in qualche sporadico caso si rompono per il tempo o per l'usura,
vengono immediatamente sostituite con estrema celerità e con molta attenzione.
Tutti i condomini sono orgogliosi di così tanta professionalità!

La vecchia signora grassa del primo piano abita da sola,
parla con pochi e raramente saluta qualcuno, non sorride mai a nessuno!
Tutti i condomini sono felici di abitare sotto l'attico di un personaggio così importante,
come se una luce diversa li investisse o proteggesse le loro case da ogni oscuro maleficio.
Così abitando questo palazzo tanto importante anche le vite dei condomini,
se viste dal basso della strada sembrano più esaltanti e piene di emozioni.
Tutti i condomini del palazzo al contempo, non sono molto contenti di abitare
sopra la vecchia signora grassa del primo piano.
Così essendo vicini di un pessimo elemento, sconosciuto e  riluttante,
anche la vita dei condomini se vista dal basso della strada, sembra meno importante.

La signora grassa del primo piano mi piace molto!
Le sorrido e cerco inutilmente di attaccare bottone con lei,
cercando come sempre, solo qualche utile conversazione.
Lei non lo sa! Che anche se non mi risponde, mi fa sentire meno solo! Meno strano!
Tutti i condomini del palazzo dicono che sia pazza!
Dicono che il marito l'ha lasciata per una donna più giovane e ben migliore di lei.
Dicono che sia sola perché è scorbutica, cattiva e
specialmente perché non saluta mai nessuno!
Il signore che abita all'attico è molto elegante e sempre pulito.
Ha un bel sorriso splendente stampato in faccia e lo sfodera con tutti,
anche con me che gli vomiteri addosso!
Lui non lo sa!... Che se non ci fossero leggi a sua tutela, lo picchierei nell'ascensore!
Poi è molto sicuro di se, tra le due grosse guardie del corpo che l'accompagnano sempre.


La vecchia signora grassa del primo piano abita da sola,
parla con pochi e raramente saluta qualcuno, non sorride mai a nessuno!
Il signore dell'attico sempre sorridente e molto elegante, parla con tutti e non è ostile a nessuno,
lo vengono a prendere ogni mattina con una bellissima auto blu.
Questi grandi signori in divisa prelevano il sindaco, molto armati e molto attenti, come in un film.
Aprono le porte innanzi al piccolo signore che è anche il nostro amministratore.
Per tutti i condomini è veramente un grande onore,
assistere a certe epiche scene, dalle finestre socchiuse delle loro paure.
Anche queste grosse figure armate non salutano mai e non parlano con nessuno,
ma loro portano un piccolo auricolare e sembra siano intenti ad altri invisibili particolari,
Sono persone importanti non sono mica come quella vecchia pazza del primo piano!
Questi due grossi pinguini profumati non mi piacciono per niente!
La signora grassa del primo piano invece mi piace molto!
Quando ho tempo e sono dell'umore giusto le porto la spesa fino in casa anche se non mi risponde.
Le sorrido spesso e cerco di parlarle con gli occhi per non farmi trattare come gli altri.
Lei non lo sa! Che mi fa sentire meno solo e meno strano
ogni volta che non risponde alle mie stupide domande!
La vecchia signora grassa del primo piano è molto povera e forse non ha più nessuno al mondo,
tutti i condomini e anche altri vicini del quartiere dicono che sia pazza e molto malata!
Il signore elegante dell'attico non ha mai proferito parola con nessuno sul conto di lei,
ma forse è solo perché essendo così importante, non può sapere di quella inutile nullità!

Questa mattina di primavera la signora grassa del primo piano è salita sul tetto.
Per qualche momento ha sovrastato ogni cosa terrena e si è sentita leggera, almeno credo!
Poi, in un silenzio di vento frusciante nel suo vestito si è lasciata andare,
Per qualche attimo leggerissimo ha volato veramente, poi è morta così! A terra come sempre.

Tutti i condomini del palazzo dicono che il nostro comune le aveva tolto la pensione,
sembra che questa cosa li diverta molto, specialmente quando asseriscono che:
Sembra sia stato il signore dell'attico, ad avere eseguito e poi firmato
l'ordine di cancellazione definitiva, per un qualche invisibile cavillo burocratico.




Mi dicono queste cose  i condomini e loro non sanno.
No proprio non lo sanno! Che se non ci fossero delle leggi a tutela della loro salute,
li picchierei fortissimo dentro il silenzio e la solitudine dell'ascensore ferma!
Però sono sempre più di uno e si sorridono a vicenda, noncuranti della rabbia nei miei occhi!
Certo dopo la signora grassa del primo piano sarò io l'indirizzo della loro viscida attenzione!
Ma questo è il mio destino e mi sta anche bene così!

Però questa storia maledetta io la devo dire fino all'ultima parola e non sarà divertente!
Alcuni condomini dicono che così è la vita e non ci si può far niente!
Altri condomini sono molto dispiaciuti per quella brutta macchia di sangue sul marciapiede,
che riporta a nefasti ricordi e a misera memoria.
Alcuni condomini hanno le camice verdi e si disperano per i fiori schiacciati nel giardino.
Alcuni condomini indossano camice rosse senza mai conoscere i colori,
E sembrano dispiaciuti per le battaglie che la signora grassa del primo piano,
non ha affrontato con loro o per i loro ideali.
Tanti condomini indossano camice nere senza conoscere i colori,
e sono felici per l'appartamento rimasto libero per un vicino migliore.

La vecchia signora grassa del primo piano era una pazza scorbutica!
Su questo non  vi è dubbio alcuno tra i condomini del mio palazzo.
Non salutava mai e non parlava mai con nessuno!
Però mentre saliva le scale del suo ultimo giorno in questa dimensione,
ha lasciato le borse della spesa sul mio pianerottolo e
questa volta non ho potuto aiutarla a salire!

La vecchia signora grassa del primo piano mi è sempre piaciuta molto!
Tra le poche cose da mangiare che aveva comprato per la sua ultima cena,
Ho trovato una sua foto di quando era giovane, magra, molto sorridente e forse felice.
Una cosa, un segreto che mi ha fatto veramente piacere e tanto soffrire.
Dietro di essa alcune parole scritte per me, che forse non sono uguale agli altri condomini:
Grazie per ogni piccolo sforzo e per ogni sorriso inutile in questo palazzo deserto.
Buona fortuna ragazzo caro! Ne avrai un gran bisogno... Stanne pur certo!

Federico Parra
www.federicoparrapoiesis.com

 
Sito segnalato su MyPhotoExperience




Torna ai contenuti | Torna al menu